Forse un Giorno di Colleen Hoover - La colonna sonora di Griffin Peterson



Appena finito di leggere "Forse un giorno" e devo dire che la Hoover non mi delude mai. Questo non è un semplice libro: questo è un libro "animato".
 Lo definirei un *Poetico con la chitarra*. 


Non vi anticipo nulla, anche se qualche spoiler lo troverete. 
Ho deciso di condividere con voi, la cosa che mi ha colpito di più di questo romanzo: l'unione tra "prosa" e "note musicali". 
Vibrazioni e scariche di adrenalina che ti scombussolano fino al midollo.
La prima cosa che colpisce il lettore è l'introduzione al romanzo. La scrittrice, insieme al compositore della colonna sonora del libro, ha deciso di inviarci una lettera, quasi come per farci fermare a riflettere sull'importanza di questa sua collaborazione. 
Un dettaglio. 
Un piccolo e fugace dettaglio che da un senso a tutto il romanzo. 


Così ho deciso di riproporvela e vi invito a leggerla con attenzione e dedizione, proprio per carpire il "dettaglio".



Questa immagine è stata pubblicata in pagina precedentemente da Rebecca e la trovate cliccando "Qui"






Informazione Importante
Avete appena visto la scaletta della colonna sonora del libro. Vi ho riportato la traduzione dei testi che troverete leggendo il libro e non vi nascondo che qualche Spoiler me lo sono fatta scappare. Quindi se volete ugualmente ascoltare tutta la Playlist del libro cliccate qui 
 http://www.maybesomedaysoundtrack.com/listen.php. 
Se invece siete dei lettori temerari, allora sono ben lieta di condividere con voi le mie "Vibrazioni".
***
Se siete curiosi di sapere l'opinione di Rebecca aka Riva riguardo il romanzo e l'importanza della colonna sonora cliccate Qui. E' stata Lei a spingermi in questo vortice di emozioni.
 Perché leggere insieme a qualcuno è sempre bello.
#AmicheDiLettura
***

Mi scuso in anticipo se troverete qualche imperfezione o qualche errore,  man mano o quando avrò la mente un po' più libera provvederò e sistemerò le sbavature

Penso, allora, che sia arrivato il momento di prendersi qualche minuto per se stessi, lasciarsi cullare dalla penetrante voce di Griffin Peterson, e infine, poter trovare un piccolo momento di abbandono in questo andirivieni di piacevoli vibrazioni
Se siete pronti, possiamo cominciare questo 
viaggio musicale. 


Quando sottovalutiamo il nostro subconscio 



Questa è stata la prima canzone che Sydney scrisse, sotto la  richiesta, al quanto pressante di Ridge.  

Era tra le "melodie pizzicate" che preferiva Syd, e per come è stata arrangiata, devo dire che ne rende ancora più forte il concetto. Il ritmo deciso del pianoforte e il suono della chitarra che sottolinea il dolore insito e nascosto nelle parole, porta tutto il testo in un'altra dimensione. 
Non ho riportato tutto il testo tradotto, ma solo la parte scritta da Sydney

*Clicca QUI per ascoltare Living a Lie
e per il testo originale*

*Clicca QUI per iTunes*

*Clicca QUI per Google Play*

"Oh, è una bella sensazione. La troverai se resti in ascolto"
Proprio come me la immaginavo e come volevo che fosse! Inutile perdersi in chiacchiere.
 Ascoltate questa canzone!
*Clicca QUI per ascoltare Something
e per il testo originale*

*Clicca QUI per iTunes*

*Clicca QUI per Google Play*

Non sta a me descrivere tale Bellezza. 
"Valigia" - "Casa" - "Stelle"
Cliccate play e lasciatevi scombussolare!


*Clicca QUI per ascoltare  Little Bit More
e per il testo originale*


*Clicca QUI per iTunes*


*Clicca QUI per Google Play*


*Clicca QUI per Amazon*


Sottovalutiamo le parole scritte, ma forse è proprio in loro che risiede la verità dei nostri sentimenti.

"Forse un giorno" è la parola che spesso ci sentiamo di pronunciare, scrivere o semplicemente preferiamo ometterla.  Due canzoni, due pensieri lasciati incompiuti ma uniti da un unico desiderio.
Una melodia leggera e un battito di mani che tende a scandire il tempo che passa.
"Le verità sono scritte, mai dette"


*Clicca QUI per ascoltare Maybe Someday
e per il testo originale*


*Clicca QUI per iTunes*


*Clicca QUI per Google Play*


*Clicca QUI per Amazon*


Mi fai sentire/ Come se volessi essere/ L'unico uomo/ Che vedrai mai.
Ho scelto questa immagine per ricordare il fantastico vestitino blu che tanto i suoi coinquilini maschi adorano. Ascoltate questa canzone e abbandonatevi a questo ritmo calzante, come se vi trovaste su di un'altalena. Una dolce frenesia. La voglia di sentirsi leggeri.

*Clicca QUI per ascoltare I'm In Troble
e per il testo originale*


*Clicca QUI per iTunes*


*Clicca QUI per Google Play*


*Clicca QUI per Amazon*



 Perchè "Sentire" un'emozione è come vedere un mondo pieno di colori.

Questa volta ho deciso di donare un po' di colore. Molto spesso nel romanzo abbiamo letto che Syd, ascoltando Ridge parlare, trovava il suo mondo un po' sbavato, offuscato, poco nitido. Ma c'è un momento che mi è rimasto impresso: Lui che poggia l'orecchio sul petto di lei, proprio per sentire che vibrazione avesse la sua voce; un po' come ritornare bambini, un po' come posare l'orecchio sul pavimento costituito da legno di cedro. Un po' come vedere il mondo a colori.

*Clicca QUI per ascoltare It's You
e per il testo originale*


*Clicca QUI per iTunes*


*Clicca QUI per Google Play*


*Clicca QUI per Amazon*


Mi ha stregato. E' MIA
Preparate tanti fazzolettini. E' la mia preferita. Mi piace, è diventata la mia droga. Ogni parola ha una sua vibrazione, ha un suo perché. 

*Clicca QUI per ascoltare Hold On to You
e per il testo originale*


*Clicca QUI per iTunes*


*Clicca QUI per Google Play*


*Clicca QUI per Amazon*


"Voglio essere la tua fine
 ma devi lasciare che inizi"

Ho scelto questa immagine proprio perché è così che Ridge ha suonato questa ultima canzone per Syd. 
Totalmente concentrato, totalmente immerso nel suo sentimento, attento a non sbagliare.
Totalmente arreso ai suoi sentimento, perché ha capito che il suo cuore ha soltanto una
 vibrazione.
 Perché finalmente ha capito che:
"Per lei mi piego, per te mi spezzo"

*Clicca QUI per ascoltare Let It Begin
e per il testo originale*


*Clicca QUI per iTunes*


*Clicca QUI per Google Play*


*Clicca QUI per Amazon*


Spero che questo viaggio sia stato di vostro gradimento!
Ho letto di una grandissima iniziativa anche con "Ugly Love", e sinceramente non vedo l'ora di ascoltare altre canzoni!

Se ti è piaciuto questo "viaggio musicale",  Clicca +1.
Se vuoi lasciare un tuo parere,  commenta qui sotto. 
Seguici,  anche,  su Facebook e interagisci con noi
***SOSTIENICI***