Di cosa parlano i lettori? By Rebecca








La risposta automatica “LIBRI” non regge assolutamente rispetto a tutti gli argomenti trattati dai lettori. Ho cercato di raccoglierne con un pizzico di ironia i principali.


Di cosa parla principalmente un lettore??
Buona Lettura!

- Gli autori dei libri e la loro vita 
...Come fossero suoi parenti.

- I luoghi immaginari e non dei romanzi che legge 
Nel secondo caso illustra veri e propri itinerari che programma di seguire quando li visiterà

-Il confronto tra donne/uomini della realtà e nei libri 
Tutti ci siamo cascati. A partire dalle fiabe sino ai libri che leggiamo nell’età adulta. La realtà perde clamorosamente e sul podio salgono i Mr Darcy della situazione.
- La sua lista 
...Tutti noi lettori teniamo una lista costantemente aggiornata dei libri letti e da leggere.

- Le conclusioni dei libri e delle vite degli stessi personaggi letterari 
Perchè diciamocelo, quel che conta non è soltanto il percorso ma anche dove ci porta. Sono doverose le riflessioni e analisi del caso (per non parlare dello spinosissimo capitolo cliffhanger). Per quanto riguarda le morti non spreco neanche fiato in spiegazioni. Voi sapete!

-Le trasposizioni cinematografiche 
...Confronti e opinioni contrastanti sono all'ordine del giorno ma, in ogni caso, tutti noi siamo stati tentati di imprecare in stile Debra Morgan -La sorella di Dexter, quello del telefilm- davanti ad alcune scene/strafalcioni.


-Le differenze tra supporti digitali e cartacei 
...Il lettore medio perde 2/3 della sua vita in discussioni accese sulle sue preferenze per quanto riguarda i supporti di lettura. Sembra che prendere posizioni a riguardo possa diventare una questione di vitale importanza in cui ognuno di noi è destinato a incappare prima o dopo.

-Le attese 
...E chiariamo fin da subito. Qui non si parla di “dolci” attese ma di lassi di tempo travagliati in cui, vuoi la traduzione non sia ancora pronta o l’editore abbia fissato una data lontana, il lettore arriva a creare veri e propri gruppi di supporto o assedio –punti di vista- esterni e/o interni alle pagine ufficiali degli stessi autori/case editrici.

-Le tattiche per ritagliare del tempo di lettura 
...C’è gente che afferma con nonchalance di non leggere perché non ha tempo. Ditelo a un lettore e vi illustrerà tutte le sue tattiche –convenzionali o meno- di ritagliarsi dei preziosi spazi temporali per immergersi in un libro.

-Le emozioni e i sentimenti suscitati dai romanzi 
...Se siete dei veri lettori avete avuto a che fare diverse volte con attacchi di empatia acuta. Quando i protagonisti dei libri che state leggendo soffrono lo fate anche voi e via dicendo. Ecco, questo potrebbe suscitare nell’umano medio una reazione della serie –Vai a farti vedere da uno bravo- ma vi assicuro che nel caso di pelosi vari –vedi cani, gatti, ecc- il livello di comprensione è totalmente differente.

-Gli spoiler indesiderati
...Non iniziate mai una discussione con un lettore infilandoci la parola “spoiler”. Potreste dover sorbirvi una ramanzina rivolta a tutti quelli che anticipano loro contenuti di cui non volevano sentire parlare e di come li torturerebbero nel peggiore dei modi.

-La grammatica e il concetto di italiano come lingua opinabile 
...Se per voi le acca hanno una funzione ornamentale e i verbi possono essere coniugati a piacere state alla larga da un lettore per preservare la vostra incolumità.

-L’odore dei libri 
...Che crei dipendenza è risaputo ma ognuno ha il suo odore e…manco in profumeria sono tanto accurati sulle note di testa, cuore e fondo.

-Le copertine 
...Che siano incoerenti con il contenuto del libro, bellissime o totalmente differenti da quelle della versione non tradotta in caso il romanzo sia straniero fanno sempre parlare di sè.

-Il budget a disposizione per i libri 
…Si sa che i libri non bastano mai ma un lettore saggio sa fare bene le sue scelte ed è sempre informatissimo su promozioni, tessere fedeltà e quant'altro.


-Le scelte degli autori per quanto riguarda il numero dei libri di cui sarà composta la loro storia 
...Autoconclusivi, trilogie, serie. Quanti importanti punti di vista avremmo da esporre a chi compie queste scelte editoriali.


Sicuramente ci sono molti altri punti ma ho dovuto fare una cernita per non dilungarmi all'infinito. Vi riconoscete nei punti in elenco?? ;)